Assemblea Anteas di Treviso

Fatti coinvolgere dalla solidarietà


Venerdì 24 giugno a Musile di Susegana - alla Cantina Borgoluce si è svolta l'assemblea annuale delle associazioni aderenti al coordinamento provinciale Anteas di Treviso. Nel suo intervento Alberto Franceschini, ringrazia i volontari del coordinamento per il lavoro svolto, sottolinea come il contributo dei nostri volontari in provincia è una grande fetta della solidarietà presente nel nostro territorio.

I nostri volontari, continua Franceschini sono stati impegnati principalmente in attività di sostegno alla persona: trasporti sociali, centri sollievo, centri anziani o assistenza leggera. Il Presidente ha nuovamente ringraziato i propri volontari per il lavoro svolto, ribadendo che siamo solo all'inizio di un percorso, dove molto è stato fatto, ma molto c'è ancora da fare.

Per Alberto Franceschini la pandemia non è ancora alle spalle, ed è per questo che Anteas con le sue associazioni aderenti vuole continuare ad essere a fianco di chi ha più bisogno. Insieme alla pandemia e alla guerra, il male del nostro tempo è la solitudine per il Presidente del coordinamento provinciale di Anteas di Treviso.

Secondo Franceschini, è qui che devono concentrarsi maggiormente le energie dei nostri volontari nel futuro, è necessario costruire una rete di associazioni e volontari di Anteas che possa essere un valido sostegno per combattere ogni forma di solitudine o marginalità. Dopo Franceschini, Antonella Della Costa ha esposto il bilancio alle associazioni che sono state chiamate a discuterne e successivamente ad approvare il bilancio.




























0 visualizzazioni0 commenti