Progetto STACCO

Nato dall’esigenza di rispondere all’invecchiamento della popolazione e per venire incontro a chi ha poche disponibilità economiche, il progetto Stacco consiste nel trasporto e accompagnamento di persone anziane e disabili con oggettive difficoltà motorie o psichiche. Il servizio è completamente gratuito.

Il progetto STACCO (Servizio Trasporto e ACCOmpagnamento), da com’è scritto nella Carta dei Servizi, è un servizio che consiste «nel trasporto e accompagnamento dell’utente presso le strutture mediche e sociosanitarie e non, luoghi di aggregazione o presso uffici al fine di effettuare visite mediche, esami e controlli pratiche di ufficio e attività ludico-ricreative». Inoltre, il «servizio di trasporto è svolto su richiesta dell’utente, in base ad un’esigenza occasionale e secondo le necessità dallo stesso espresse». Il progetto Stacco «è rivolto a tutte le persone anziane e/o disabili con oggettive difficoltà motorie o psichiche. È riservata particolare attenzione alle persone anziane e/o disabili che vivono sole, che presentano difficoltà di deambulazione e non sono del tutto autonome nell’uso di mezzi pubblici».

Il progetto Stacco è nato per rispondere ai bisogni del territorio che vede un progressivo invecchiamento della popolazione e le difficoltà economiche crescenti per alcune persone. La base di tutto ciò è l’assoluta gratuità per l’utente del servizio di trasporto. Il progetto Stacco è disponibile in tutta la provincia di Treviso contattando il numero verde 800 685090, da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 17.

Storia del progetto Stacco. Con Decreto dirigenziale n. 229 del 30 dicembre 2014, la Regione del Veneto ha deliberato un contributo finalizzato al sostegno del progetto STACCO (Servizio Trasporto e accompagnamento) per le province di Belluno, Treviso, Verona, Venezia e Vicenza. Il contributo è stato il frutto di un bando che l’ente emanò a ottobre, con DGR n. 1967 del 31/10/2014, con cui si sollecitava l’invio da parte di sette soggetti del volontariato, uno per provincia, di altrettanti progetti di trasporto sociale, inteso come servizio offerto dalle organizzazioni di volontariato in rete a favore di persone svantaggiate rispetto alla mobilità ordinaria, quali per esempio persone anziane e disabili. Per la stesura di tali progetti la Regione del Veneto ha stabilito, tra gli altri, il seguente criterio guida: «Storicamente si fa riferimento al modello di progetto “STACCO” dell’area bellunese che è stato già riprodotto, con le dovute specificità, in altri territori provinciali».

Nel corso di quella prima annualità si diede il via anche ad una modalità che diede ottimi risultati, ossia il periodico incontro dei rappresentati del progetto Stacco delle diverse province. Gli incontri sono stati tesi al miglioramento del servizio e alla condivisione di procedure e strategie territoriali. Il progetto è stato nuovamente finanziato per svolgere attività sino al 30 settembre 2017.

Fonte: https://www.trevisovolontariato.org/progetti/stacco-treviso-progetto-trasporto-sociale/